OncoGinecologia
Tumore Ovaie
Tumore Mammella
Xagena Mappa

Trattamento delle vampate post-menopausali con Venlafaxina


Lo studio ha valutato l’efficacia della Venlafaxina ( Efexor, Effexor ) a rilascio prolungato per il trattamento delle vampate post-menopausali.

Ottanta donne in post-menopausa con oltre 14 vampate alla settimana sono state randomizzate a ricevere Venlafaxina a rilascio prolungato oppure placebo.

Le partecipanti hanno ricevuto 37,5 mg al giorno per la prima settimana e successivamente 75 mg al giorno per 11 settimane.

Le pazienti hanno tenuto un diario del numero e dell’entità delle vampate giornaliere e degli eventuali effetti collaterali.

Hanno inoltre compilato dei questionari durante le visite mensili per valutare la percezione soggettiva delle vampate, la qualità di vita e l’attività sessuale.

La durata del trattamento è stata di 12 settimane.

Delle 80 donne arruolate nello studio ( 40 nel gruppo di trattamento e 40 controlli ) 61 hanno completato lo studio ( 29 nel gruppo di trattamento e 32 nel gruppo di controllo ).

Nel corso delle visite mensili l’effetto delle vampate sulla vita quotidiana è risultato significativamente migliorato nel gruppo di trattamento ( P inferiore a 0.001 ).
Mentre la gravità delle vampate, valutata in base alla compilazione dei diari quotidiani, era in una certa misura diminuita nel gruppo di trattamento ma senza raggiungere la significatività statistica ( P =0.25 ).

Tre effetti collaterali ( secchezza delle fauci, sonnolenza e diminuzione dell’appetito ) erano significativamente più frequenti nel gruppo di trattamento, ma altri ( agitazione, tremori, ansia diarrea ) erano significativamente meno frequenti.

Il 93% delle donne trattate con Venlafaxina ha scelto di proseguire il trattamento al termine dello studio.

La Venlafaxina a rilascio prolungato risulta efficace nel trattamento delle vampate post-menopausali in donne sane, sulla base di una riduzione statisticamente significativa della percezione delle vampate da parte della paziente. ( Xagena2005 )

Evans ML et al, Obstet Gynecol, 2005; 105:161-166

Marianna Bassan , Specialista in Ginecologia, Milano

Gyne2005 Farma2005


Indietro